L’Haiku della settimana

L’Haiku della settimana

Gli haiku 俳句 sono brevi componimenti poetici nati in Giappone nel diciassettesimo secolo. Sono caratterizzati da una struttura in 3 versi e rappresentano l’essenza della cultura giapponese. Con pochi termini esprimono concetti profondi, emozioni e sensazioni evocate dal momento che si descrive.

In collaborazione con Piedi Nudi Associazione di Promozione Sociale, ogni domenica vi proponiamo un haiku dedicato alla stagione in corso o a temi attuali.
Buona lettura!


Domenica 15 Novembre 2020

Autore: Kobayashi Issa 小林一茶 (1763-1828)


in questo mondo
camminiamo sopra l’inferno
contemplando i fiori


世の中は
地獄の上の
花見かな


yo no naka wa
jigoku no ue no
hanami kana


Domenica 8 Novembre 2020

Autore: Yosa Buson 与謝蕪村 (1716-1784)


si oscura la montagna,
e ruba il rosso
alle foglie d’autunno


山暮れて
紅葉の朱を
うばひけり


yama kurete
momiji no ake wo
ubai keri 


Domenica 1 Novembre 2020

Autore: Kobayashi Issa 小林一茶 (1763-1828)


il pino che ho piantato
ora com’è invecchiato –
sera d’autunno


我植し
松も老けり
秋の暮


waga ueshi
matsu mo oikeri
aki no kure


Domenica 25 Ottobre 2020

Autore: Takahama Kyoshi 高滨虚子 (1874-1959)


vento d’autunno
nei miei occhi
tutto è haiku


 秋風や
眼中のもの
皆俳句


akikaze ya
ganchuu no mono
mina haiku



Domenica 18 Ottobre 2020

Autore: Taneda Santouka 種田山頭火 (1882-1940)


la gioia di oggi
montagna dopo montagna
il colore di alberi giovani


けふの喜びは
山また山の
芽ぶく色


kyou no yorokobi wa
yama mata yama no
mebuku iro



Domenica 11 Ottobre 2020

Autore: Masaoka Shiki 正岡子規 (1867-1902)


Nel mio andarmene,
nel tuo restare –
due autunni


行く我に
とどまる汝に
秋二つ


Yuku ware ni
todomaru nare ni
aki futatsu



Domenica 4 Ottobre 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Da Est a Ovest
la stessa malinconia:
vento d’autunno a


東西
あはれさひとつ
秋の風


Higashi nishi
awaresa hitotsu
aki no kaze



Domenica 27 Settembre 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Cime di alberi –
nella luce della luna
trattengono la pioggia


月はやし
梢は雨を
持ながら 


Tsuki hayashi
kozue wa ame o
mochinagara



Domenica 20 Settembre 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Inizio d’autunno:
nel mare e nei campi
un verde solo


初秋や
海も青田も
一みどり


Hatsuaki ya
umi mo aota mo
hito midori



Domenica 13 Settembre 2020

Autrice: Sugita Hisajo 杉田久女 (1890-1946)


Cadono i frutti
se mi siedo sulla pietra
vedo le nubi che vanno e vengono


木の実降る
石に座れば
雲去来


Ki no mi furu
ishi ni suwareba
kumo kyorai




Domenica 6 Settembre 2020

Autrice: Sugita Hisajo 杉田久女 (1890-1946)


Incontrarsi è bello
non incontrarsi è brutto
pioggia sulle foglie nuove


逢うもよし
逢わぬもをかし
若葉雨


Au mo yoshi
awanu mo o kashi
wakabasame




Domenica 30 Agosto 2020

Autrice: Sugita Hisajo 杉田久女 (1890-1946)


Visi pieni di gioia
l’aspetto di chi
è vicino alle peonie


笑みをふくんで
牡丹によせし
面輪かな


Emi wo fukunde
botan ni yoseshi
omowa kana


Domenica 23 Agosto 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Porterò a Edo in dono
il vento del Fuji
nel mio ventaglio


富士の風や
扇にのせて
江戸土産


Fuji no kaze ya
ougi ni nosete
Edo miyage


Domenica 16 Agosto 2020

Autore: Soshu Takaya 高屋窓秋 (1910-1999)


Per un istante
la tristezza del mare –
stella cadente


一瞬の
海の悲しみ
流れ星


Isshun no
umi no kanashimi
nagareboshi



Domenica 9 Agosto 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Vista di giorno
la nuca della lucciola
è rossa


昼見れば
首筋赤き
蛍かな


Hiru mireba
kubisuji akaki
hotaru kana


Domenica 2 Agosto 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Si spegne l’eco della campana
persiste il profumo dei fiori:
è sera!


鐘消えて
花の香は撞く
夕哉 


Kane kiete
hana no ka wa tsuku
yube kana



Domenica 26 Luglio 2020

Autore: Kobayashi Issa 小林一茶 (1763-1828)


Che bellezza:
nemmeno una nuvola
nel cielo di mezza estate


うつくしや
雲一つなき
土用空


Utsukushi ya
kumo hitotsu naki
doyo-zora 



Domenica 19 Luglio 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Silenzio:
penetra nella roccia
il canto delle cicale


閑さや
岩にしみ入る
蝉の声


Shizukasa ya
iwa ni shimi iru
semi no koe



Domenica 12 Luglio 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Tracce d’un sogno
di guerrieri
nell’erba d’estate


夏草や
兵どもが
夢の跡 


Natsukusa ya
tsuwamono domo ga
yume no ato



Domenica 5 Luglio 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Mare in burrasca
e sopra l’isola di Sado
la Via Lattea


荒海や
佐渡によこたふ
天の河


Araumi ya
Sado ni yokotahu [yokotau]
Amanogawa



Domenica 28 Giugno 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Tempio di Suma – Ascolto
un flauto che nessuno suona
nel bosco scuro d’ombre


須磨寺や
吹かぬ笛聞く
木下闇


Sumadera ya
fukanu fue kiku
koshita yami



L’illustrazione è realizzata dall’artista e illustratrice Niloufar Bahramiyan


Domenica 21 Giugno 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)


Stagione delle piogge:
i miei capelli di nuovo
intorno al pallido viso


髪生えて
容顔青し
五月雨


Kami haete
yogan aoshi
satsuki ame



Domenica 14 Giugno 2020

Autore: Kobayashi Issa 小林一茶 (1763-1828)

Montagne remote
specchiate negli occhi
delle libellule

遠山が
目玉にうつる
蜻蛉かな

Tooyama ga
medama ni utsuru
tonbo kana



L’illustrazione è realizzata dall’artista e illustratrice Niloufar Bahramiyan



Domenica 7 Giugno 2020

Autore: Yosa Buson 与謝蕪村  (1716-1784)

Ho fatto del mio braccio un cuscino,
e amo il mio corpo,
nel vago chiarore lunare

手枕に
身を愛す也
おぼろ月

Te makura ni
mi wo aisu nari
oboro zuki 



Domenica 31 Maggio 2020

Autore: Yosa Buson 与謝蕪村  (1716-1784)

Si mescolano
il lago e il fiume
nella pioggia di primavera

池と川
ひとつになりぬ
春の雨

Ike to kawa
hitotsu ni narinu 
haru no ame 


Oltre a essere uno dei poeti più rappresentativi dell’haiku, Yosa Buson era anche un pittore. Questo paesaggio primaverile 「春景山水図」 “shunkei sansuizu” è una delle sue opere.



Domenica 24 Maggio 2020

Autore: Matsuo Bashō 松尾芭蕉 (1644-1694)

La notte di primavera è finita.
Sui ciliegi
sorge l’alba.

春の夜は
桜に明けて
しまひけり
 
Haru no yo wa
sakura ni akete
shimahi [shimai] keri




Domenica 17 Maggio 2020

Autrice: Fukuda Chiyo-ni 福田 千代尼 (1703 -1775)

Lungo la corda del pozzo
si è avvolto un convolvolo,
andrò a chiedere l’acqua alla vicina

朝顔に
つるべとられて
もらひ水

Asagao ni
tsurube torarete
morahi [morai] mizu



Nota: Il convolvolo, conosciuto anche con il nome di “vilucchio”, è simbolo della fugacità della vita. In giapponese si chiama “Asagao” 朝顔 ( = volto del mattino), proprio per la breve durata dei suoi fiori

Domenica 10 Maggio 2020

Autore: Kobayashi Issa 小林一茶 (1763-1828)


All’ombra dei fiori
nessuno
è straniero

花の陰
あかの他人は
なかりけり

Hana no kage
aka no tanin wa
nakari keri



Domenica 3 Maggio 2020

Autore: Masaoka Shiki 正岡子規 (1867-1902)

Giorno di primavera:
si perde lo sguardo in un giardino
largo tre piedi

三尺の
庭をながむる
春日かな

Sanjaku no
niwa wo nagamuru
haruhi kana